CHIRURGIA ESTETICA: COSA VOGLIONO GLI UOMINI

22 Settembre 2017

Chirurgia Estetica Uomini.

Se pensiamo che il “ritocchino” di bellezza sia materia prettamente femminile, ci sbagliamo di grosso: la chirurgia estetica per l’uomo è ormai una realtà consolidata da molti anni e, i dati, in continuo aumento parlano chiaro: dal 1997 ad oggi, la percentuale di maschi che si sono sottoposti a procedure di intervento chirurgico  per migliorare il proprio aspetto è cresciuto del 325%.

In passato la chirurgia era vista come materia prettamente femminile, ora invece anche l’universo maschile si è avvicinato molto a questo campo…
Uomo e donna si sono estremamente avvicinati nell’ultimo secolo sia a livello di mansioni lavorative che di attività domestiche. E’ giusto che anche l’uomo curi oggi la propria immagine maggiormente rispetto al passato. La chirurgia e la medicina estetica fanno parte di un’immagine dell’uomo diversa rispetto al passato, ma più adeguata al mondo contemporaneo.

Quali sono gli interventi che vengono maggiormente richiesti dagli uomini?
L’intervento in assoluto più richiesto dai ragazzi è la rinoplastica, seguito dalla chirurgia ortognatica o di rimodellamento della regione del mento . Per gli uomini più avanti con gli anni invece è molto frequente il ricorso alla blefaroplastica e alla liposuzione submentale associata a lipofilling del volto.

Cosa ricerca un uomo nella chirurgia?
L’uomo di solito non vuole far sapere agli atri che si è operato e tende a tenere più “privata” la sua chirurgia. Vuole un risultato naturale, che migliori il suo volto, ma che non dia mai l’impressione di un look operato. La sua paura più grande è che il volto possa essere eccessivamente ingentilito o femminilizzato.

Vi sono differenze tra le aspettative di un uomo e quelle di una donna?
In realtà sì. In media le aspettative dell’uomo sono più elevate rispetto a quelle di una donna, ma dipende sempre dal singolo paziente. Gli uomini sono solitamente più esigenti delle donne e talvolta presentano delle aspettative irrealistiche.

L’aumentare esponenziale di pazienti uomini è dovuto ad un incremento dell’insicurezza nell’universo maschile?
L’aumento dell’insicurezza maschile è un dato di fatto che coinvolge i nostri giorni. Sicuramente in passato l’uomo dava l’impressione di essere più sicuro ed il ricorso alla chirurgia estetica non veniva visto di buon occhio per l’uomo. Oggi è la routine e spesso proprio l’eliminazione di un piccolo difetto fa sentire meglio e dà sicurezza.

Cosa spinge un uomo a ritoccarsi?
Il fatto che, come la donna, non si sente a suo agio con quel determinato difetto. Ci sono persone con un naso aquilino e gibboso o con una mandibola molto protrusa che stanno bene con loro stesse e che non pensano assolutamente alla chirurgia estetica. Altre che si sentono più sicure e  migliorate dopo l’eliminazione di un difetto.

from to adversus.it

Lascia un Commento

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial